I cookie ci aiutano a offrire servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Struttura del sillogismo

Il sillogismo si compone di tre termini: il termine maggiore, il termine minore, il termine medio.

Come si distingue il termine maggiore dal termine minore? Il termine maggiore è quello che ha un'estensione più ampia rispetto al termine minore.

Es: Vivente ha una maggiore estensione di Animale.

N.B. In questa fase si valuta l'estensione che ha il termine considerato in sé, e non nel corpo del raziocinio, dove l'estensione è calcolata in base ai segni di quantificazione o dalla qualità della proposizione.

Nel sillogismo categorico, che è quello più comune, il termine minore diventa il soggetto della conclusione, il termine maggiore diventa predicato nella conclusione.

Il termine medio compare nella prima e nella seconda premessa ed è assente nella conclusione.

N.B. Nell'edificio del raziocinio, il termine medio è solo un locale di disimpegno, per questo non compare nel bilocale finale composto da soggetto e predicato.

Ora proviamo a costruire un sillogismo:

  • Tutti gli italiani hanno per capitale Roma.
  • Tutti i toscani sono italiani.
  • Tutti i toscani hanno per capitale Roma.

In logica, la singolarità equivale a particolarità; dire "un uomo" equivale a dire "qualche uomo".

Per quanto riguarda il soggetto, vale il segno di quantificazione (qualche, qualcuno, ognuno, tutti, ecc...); per quanto riguarda il predicato, vale la qualità della proposizione: in una proposizione affermativa, il predicato è particolare; in una proposizione negativa, il predicato è universale.

Informazioni