I cookie ci aiutano a offrire servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalità d'uso dei cookie.

Glossario interno del Giudizio

Assioma

Una proposizione evidente di per se stessa, che non ha bisogno di dimostrazioni.

Classificazione della proposizione

In concordanza con la quantità del soggetto, la proposizione può essere: singolare, particolare o universale.

Denominazioni del giudizio

Proposizione; frase; enunciato; enunciazione.

Elementi del giudizio

Soggetto, predicato e copula.

Giudizio

Atto della mente per cui affermiamo o neghiamo qualcosa.

Opposizioni tra diversi enunciati

Contraddizione, contraddittorietà, sub-alternanza e sub-contrarietà.

Postulato

Principio derivante dall'assioma.

Proposizioni affermative

Frase in cui si afferma qualcosa a proposito del soggetto.

Proposizioni causali

Esprime un rapporto di causa ed effetto.

Proposizioni condizionali

Enuncia che posto un dato precedente si verifica un conseguente.

Proposizioni copulative

Più frasi legate da una congiunzione affermativa (e) o negativa (né).

Proposizioni disgiuntive

Esprime le parti di un discorso che si escludono a vicenda.

Proposizioni negative

Frase in cui si nega qualcosa a proposito del soggetto.

Proposizioni temporali

Esprime un rapporto cronologico tra due fatti.

Quantificazione del soggetto

Si desume dal segno che accompagna il nome (Qualcuno, alcuni, … Ognuno, tutti, …).

Quantificazione del predicato

Si desume dalla qualità della proposizione (affermativa o negativa).

Quantità del predicato

Sempre in rapporto all’estensione, la quantità del predicato può essere particolare o universale.

Quantità del soggetto

Il soggetto può essere singolare, particolare, universale.

Informazioni